Con un quarto periodo da 26-8 Drain by Ecodem espugna il parquet di Ponzano (55-69) e porta a casa la terza vittoria consecutiva. Come una settimana fa con Carugate, le biancoblu sono costrette ad inseguire sin dall’inizio: stavolta però il primo quarto è addirittura da incubo per Vespignani e compagne. Due punti messi a segno nei primi 9 minuti, con Ponzano che supera ampiamente la doppia cifra di vantaggio (15-2). Sono Zitkova, Giordano e Iannucci a martellare il canestro veronese, a 0’:37” dalla prima sirena a arriva il canestro liberatorio di Mosetti (15-4), seguito da quello di Miccoli (17-4) e dalla tripla di Vitari (17-7 al primo intervallo).

Nel secondo quarto la musica cambia: sul 19-9 c’è il risveglio ospite che si traduce in uno 0-14 di break propiziato in gran parte dalla panchina biancoblu (19-23). Dopo i soli 7 punti messi a segno nel primo quarto, l’Alpo ne realizza più del triplo in questo tempo (25) e sale sino al 24-30 “marchiato” dalla tripla di Conte. Ponzano però non sta a guardare e risponde con un parziale di 10-2 “confezionato” da Egwho e Zitkova che vale il sorpasso trevigiano (34-32 all’intervallo lungo).

La ripresa si apre con il pareggio di Vitari (34-34) cui però segue un altro blackout di Drain by Ecodem che rimane a secco per più di 6 minuti. Lo Schiavon ne approfitta e torna a +8 dopo i liberi di Leonardi (42-34) e la tripla di Dell’Olio interrompe l’8-0 interno (42-37). Le ospiti risalgono fino al 43-40 con Mosetti dalla lunetta e arrivano alla fine di questo tribolato quarto sotto di 4 (47-43). La frazione conclusiva vede Ponzano salire sino al 51-46 con 4 punti in fila di Iannucci: sarà l’ultimo vantaggio interno perché l’Alpo risponde un altro parziale, stavolta decisivo, di 0-12. È Mancinelli (doppia doppia per lei, 13 punti, 13 rimbalzi e 20 di valutazione) a chiuderlo con l’appoggio a canestro del 51-58, la squadra di Zanco accusa il colpo, risale al massimo a -5 (51-56 e 55-60) ma l’inerzia è tutta dalla parte veronese. La formazione di Soave continua ad accumulare massimi vantaggi e chiude il match con uno 0-9 che sancisce il 55-69 conclusivo.