Coinvolti migliaia di alunni delle scuole primarie di Verona e provincia. Un percorso all’insegna dell’ambiente e dello sport.

Rendere gli alunni consapevoli di un corretto processo di differenziazione del rifiuto attraverso appositi percorsi ludico-didattici tra i banchi di scuola. Un innovativo progetto all’insegna della raccolta differenziata, del rispetto ambientale e dello sport, che vede il coinvolgimento di migliaia di studenti impegnati in attività di formazione e sensibilizzazione finalizzate a favorire la diffusione delle buone pratiche per il corretto conferimento dei rifiuti e la salvaguardia dell’ecosistema. Queste in sintesi le principali linee guida del progetto “Differenzia-Ti”, presentato questa mattina presso la sede di Amia, promotore ed ideatore dell’iniziativa insieme all’associazione Buster Basket Verona. Erano presenti il presidente della società di via Avesani Bruno Tacchella e Nicoletta Caselin, coordinatore del progetto e dirigente dell’associazione che da 50 anni è impegnata nello svolgimento di attività sportive con finalità sociale. La piattaforma, che interesserà l’intero anno scolastico 2019/2020, si basa sul forte connubio sport-ambiente e prevede il coinvolgimento di circa una trentina di scuole primarie di Verona e di diversi Comuni della provincia. Materiale informativo graficamente accattivante, esercizi sportivi mirati e gadget accompagneranno le lezioni di basket dei ragazzi, con l’obiettivo di formarli ed istruirli in maniera simpatica e divertente sull’importanza di distinguere i vari materiali, conoscendo le loro caratteristiche ed imparando così a differenziarli correttamente.

“Abbiamo deciso di sostenere questa iniziativa perché siamo fortemente convinti che attraverso la sensibilizzazione verso i più giovani non potrà che crescere e svilupparsi il senso civico, la cura della città e del rispetto ambientale da parte dei futuri cittadini di domani – ha commentato Tacchella – Per l’occasione Amia ha fornito gadget, giochi e materiale informativo ed il prezioso know-how del nostro personale. L’obiettivo finale è quello di accrescere la conoscenza dei materiali da conferire al fine di ottimizzare la qualità del riciclo e le buone pratiche della raccolta differenziata, portando questi messaggi dai banchi di scuola alle proprie case”.

“La presenza di Amia nel progetto scuola “Differenzia-ti” è un valore aggiunto che ci permette di portare a scuola il divertimento del basket e la cultura del rispetto ambientale – aggiunge Caselin – che interpreta perfettamente lo spirito Buster Basket Crescere Insieme”.

Il progetto, organizzato da Buster Basket con il patrocinio ed il supporto di personale Amia, gode della partnership di ACSI Associazione Centri Sportivi Italiani.