Domenica nel derby con il Cittadella è arrivata la seconda vittoria stagionale. Tre punti che hanno alzato il morale e dato convinzione alle gialloblù dopo un inizio di campionato non proprio esaltante. Alice Martani (75 presenze e 42 gol in serie B), punto di riferimento nel reparto offensivo clivense, ha voglia di tornare a gonfiare la rete come ai vecchi tempi e portare in alto la squadra. Domenica ha disputato una partita di qualità e quantità e, dopo il recupero dall’infortunio, si è presa il posto da titolare e non vuole lasciarlo. La sua fisicità e il suo fiuto del gol possono rivelarsi più che utili per strappare i tre punti alle avversarie (due i gol sin qui realizzati). Martani, ci racconta le sue impressioni su questo inizio di stagione.

Alice, domenica è arrivata la seconda vittoria stagionale. Secondo te può essere la partita della svolta dopo un periodo difficile?
Il periodo non era positivo visto che in cinque partite avevamo subito tre sconfitte ma il derby ci ha spinto a dare di più e siamo riuscite a portare a casa tre punti molto importanti. Una vittoria che ci è servita molto per il morale e da ora in poi cercheremo di portare a casa più punti possibili.

Tra tre giorni giocare la seconda partita del girone di Coppa Italia contro la Novese. Credete al passaggio del turno?
Ci crediamo perchè è una competizione importante a cui teniamo e passare il primo turno è nei nostri obiettivi. Ce la metteremo tutta per raggiungere la seconda fase.

Hai iniziato il campionato da infortunata e contro la Riozzese in Coppa Italia sei scesa in campo da titolare. Da quella partita in poi hai sempre giocato nell’undici iniziale. Senti di essere importante per il mister e per la squadra?
Ogni volta che scendo in campo cerco di mettercela tutta per aiutare la squadra. Sento che il mister in questo ultimo periodo mi sta dando fiducia e spero di ricambiare questa fiducia al meglio.

Come valuti questo tuo inizio di stagione?
Inizialmente, a causa dell’infortunio ho fatto fatica a entrare nei ritmi della squadra e riprendere in ritardo mi ha un po’ penallizzata. Adesso però mi sento bene e piano piano sto entrando nella miglior forma fisica e mentale.

La scorsa stagione è stata un po’ turbolenta. Per questa stagione hai qualche obiettivo che vorresti raggiungere?
L’obiettivo principale è quello di migliorarmi, come ogni anno. Oltre a questo sicuramente aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi stagionali.

Avete giocato solo sei partita ma secondo te la squadra, per quanto hai potuto vedere, dove può arrivare?
Siamo un’ottima squadra che può puntare in alto. Dobbiamo solo crederci e credere in noi stesse.