Largo successo dell’Ecodent Point Mep Alpo che supera con il rotondo punteggio di 70-40 il Basket Carugate. Gara mai in discussione, le biancoblu hanno dominato al rimbalzo (48-32) e hanno surclassato le lombarde in valutazione 92-26 con una sontuosa Sofia Vespignani (20 punti, 9 rimbalzi, 5 assist e 8 falli subiti). Il capitano veronese, da sola, ha fatto meglio di tutta Carugate (31 di valutazione per lei contro 26 delle lombarde, come detto).

Primo quarto ad alto punteggio, con difese rivedibili in entrambe le metacampo: Carugate resta attaccata nel punteggio sino al 7-6, poi le padrone di casa accelerano e “doppiano” le avversarie con la tripla di Dell’Olio (16-8). Anche Vespignani colpisce da tre e arriva presto la doppia cifra di vantaggio dopo il cesto di Reani (21-11). Per Carugate la risposta arriva da Canova che mette a segno 4 punti di fila e chiude la prima frazione sul 23-15.

Nel secondo periodo nuovo allungo veronese grazie ad un’ispiratissima Granzotto che dispensa assist e che infila la tripla del 31-17. Bertoldi mette i liberi del +18 (35-17), divario che viene confermato dopo il viaggio in lunetta di Vespignani (37-19). Nel finale di tempo le ospiti si svegliano e producono un break di 0-7, frutto anche della difesa “box and one” (37-26); la tripla di Dell’Olio manda tutti neghi spogliatoi (40-26).

Nel terzo periodo l’Alpo chiude a doppia mandata i conti: 20-4 il punteggio dell’intero quarto. La formazione di Cesari non segna mai, ma proprio mai e sprofonda sino al -32 (60-28), massimo distacco della serata. La frazione conclusiva inizia sul 60-30, stavolta è l’Ecodent Point Mep a non segnare mai (rimane a secco per i primi 7 minuti del quarto) ma Carugate non ne approfitta più di tanto e risale appena sino al 60-37. Dell’Olio realizza i primi punti di questo tempo (62-37), Policari sparacchia un po’ troppo da tre e l’ultimo canestro della serata è di una reattiva Laura Reani (70-40). Poi tutte a festeggiare sotto la tribuna; si torna in campo mercoledì 20 a Udine.