Dopo dieci partite utili consecutive il Chievo cade allo Stirpe di Frosinone. Due a zero il risultato finale per i padroni di casa con un gol per tempo. I gialloblù scelgono come modulo iniziale il 5-3-2 che buoni risultati aveva dato con il Crotone. L’attacco, privo di Meggiorini, viene affidato al giovane Rovaglia e al solito Rodriguez. I due non sono mai pericolosi e nel primo tempo le occasioni da gol sono davvero poche. Più concreta la squadra di Nesta in attacco e in difesa. Nulla però ci sarebbe stato da dire se la prima frazione di gioco fosse finita sullo zero a zero. Ma il Frosinone va in vantaggio al 20 minuto su rigore realizzato da Dionisi per fallo di mano di Leverbe in area.
Nel secondo tempo Marcolini prova a pareggiare mandando in campo al 5 minuto Ceter, buona la sua prestazione, al posto di Rovaglia. All’8 minuto il Frosinone però raddoppia con Paganini e con non poche colpe della difesa clivense. Il mister gialloblù all’11 minuto fa entrare Emanuel Vignato per Leverbe. Ed è proprio da quest’ultimo che arrivano le giocate migliori per gli attaccanti e i tiri più pericolosi verso la porta dell’ex Bardi. Vignato quando tocca la palla mette paura ai difensori del Frosinone e sfoggia una classe che lo porterà certamente lontano. Gli sforzi del Chievo per portare a casa un punto si infrangono anche per le belle parate del portiere dei ciociari.
Si ferma la striscia positiva del Chievo, ma ora c’è tempo, vista la sosta per la nazionale, di meditare sugli errori e, soprattutto, per recuperare gli infortunati e primo fra tutti Meggiorini.
I gialloblù torneranno in campo lunedì 25 novembre, alle 21, al Bentegodi contro la Virtus Entella.

Tabellino Frosinone-Chievo 2-0
Reti: 20’pt Dionisi (rigore), 8’st Paganini.
Frosinone: Bardi, Brighenti, Ariaudo, Capuano, Paganini, Rohden, Maiello (21’st Zampano), Gori (40’st Haas), Beghetto, Ciano (11’st Novakovich), Dionisi. Allenatore: Alessandro Nesta.
ChievoVerona: Semper, Leverbe (11’st Vignato), Cesar, Vaisanen, Dickmann, Segre, Obi, Giaccherini (29’st Garritano), Cotali, Rovaglia (5’st Ceter), Rodriguez. Allenatore Michele Marcolini.
Arbitro: Sacchi di Macerata.

Giorgio Vincenzi