Si è svolta oggi nella Sala Arazzi del Comune di Verona la conferenza stampa di presentazione del Rally Due Valli 2019, la manifestazione sportiva organizzata dall’Automobile Club Verona in programma il prossimo weekend dal 10 al 12 ottobre.
Erano presenti l’Assessore allo Sport e Tempo Libero del Comune di Verona Filippo Rando, il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso, il Direttore Riccardo Cuomo, il Presidente del Comitato Organizzatore e direttore di gara aggiunto Alberto Riva, il Direttore Generale di ATV Stefano Zaninelli, il Presidente di AMIA Bruno Tacchella, il pilota che collaborerà per l’iniziativa Rally Therapy – A Bordo di un Sogno Stefano Fusilli, il referente del settore Servizi Sociale AULSS 9 Scaligera Luigi Formenti, oltre che rappresentanti dei partners e delle Amministrazioni Comunali coinvolte nell’organizzazione della manifestazione.

Saranno 242 iscritti per il Rally Due Valli 2019. L’affetto per la gara e l’importanza che il Due Valli ha assunto a livello nazionale negli ultimi anni hanno portato a questo importante risultato che darà vita ad uno spettacolo imperdibile tutto da seguire. Saranno 62 i partecipanti al 37° Rally Due Valli valido per il Campionato Italiano Rally, la gara più importante del prossimo weekend. 83 al via del 37° Rally Due Valli valido per la Coppa Rally di Zona con un elenco iscritti di assoluto valore mai come in questa edizione. Ben 45 le vetture da rally storiche del 14° Rally Due Valli Historic valido per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche e 9 gli equipaggi in lizza per il Trofeo Rally di Zona. Infine, grande numero per la Regolarità Sport 9° Due Valli Classic, con 43 vetture ai nastri di partenza.

Adriano Baso (Presidente Automobile Club Verona): “Quest’anno partiamo con un elenco iscritti da record che nemmeno noi ci aspettavamo, grazie non solo al Campionato Italiano Rally, ancora apertissimo, ma anche alla Coppa Rally di Zona e alle gare storiche. Queste ultime sono state una bella sorpresa, anche alla luce di alcuni campionati già assegnati che avrebbero potuto ridurre il numero degli iscritti, mentre tanti equipaggi saranno presenti proprio per la pura passione di essere al via del Due Valli. Un ringraziamento particolare al Comune di Verona e a tutto lo staff e per tutti un caloroso “ci vediamo al Due Valli”. Chi c’è si divertirà”.

Riccardo Cuomo (Direttore Automobile Club Verona): “Ci avviciniamo al quarantennale del Rally Due Valli e anche quest’anno un grande grazie va al Comune di Verona che ci appoggia con slancio, ai partners e a tutte le amministrazioni coinvolte. Abbiamo intensificato il nostro impegno non solo per la parte sportiva, ma anche per le attività collaterali. Rally Therapy giungerà alla terza edizione, con il supporto del pilota Stefano Fusilli che siamo onorati di avere come testimonial. Bella iniziativa sarà anche quella di Due Valli Fly, inaugurata lo scorso anno per gli addetti ai lavori e quest’anno allargata anche al pubblico degli appassionati, che potranno sorvolare le prove speciali”.

Alberto Riva (Presidente Comitato Organizzatore e Direttore di Gara Aggiunto): “Sono molto felice dell’edizione di quest’anno. Il Rally Due Valli ha accompagnato la mia vita da sportivo fin dalla prima edizione, alla cui ideazione ha contribuito anche mio fratello. Quest’anno sarà un’edizione da record per la quantità di iscritti e a livello logistico per la Direzione Gara sarà un grande lavoro “portarli in giro” e seguirli per due giorni. Abbiamo dovuto attuare delle modifiche all’ultimo momento per consentire alla manifestazione il regolare svolgimento pur con 242 iscritti. Qualche numero importante per dare l’idea della imponente macchina organizzativa: 350 commissari dislocati lungo il percorso, 15 ambulanze, 16 medici, 19 carri attrezzi, 280 postazioni collegate via radio con la Direzione Gara, 6 fuoristrada, 9 mezzi di decarcerazione. Uno staff di centinaia di persone specializzate coordinate dai professionisti di ACI Verona Sport, che già dalla fine di febbraio sono al lavoro per l’ottima riuscita di questa edizione”.