Una sfida a fin di bene. Questo è quello che si è proposto il corridore Fabrizio Amicabile che, il 21 agosto, partirà da Verona per arrivare – percorrendo circa 80 km al giorno – a Parigi. Tutto questo per aiutare, con i fondi che raccoglierà con la corsa, i malati di Sla – Sclerosi laterale amiotrofica.
Dopo la lunga maratona in solitaria, affrontata nel 2016 partendo da Peschiera del Garda per arrivare a Roma, città in cui quest’anno ha ricevuto la benedizione del nuovo progetto dal Papa, Fabrizio punta ora ad un nuovo obbiettivo lungo più di mille chilometri, col nobile intento di sensibilizzare quante più persone possibili sulla realtà dei malati di Sla.

Anche il Rotary Club di Peschiera e del Garda Veronese sostengono e promuovono il progetto “Una corsa per la Sla” di Fabrizio Amicabile.

I fondi raccolti attraverso la Onlus del Rotary verranno devoluti all’Associazione Sla di Verona la quale collabora con il Centro di Ricerca di Padova, il più grande del nord Italia.