Si è svolta ieri, martedì 30 luglio, presso la sede Banco Bpm di Verona, Palazzo Scarpa, la conferenza stampa di presentazione dell’attività del Verona Swimming Team e del percorso di avvicinamento alle Olimpiadi 2020.
Presenti all’incontro, per il Verona Swimming Team, il presidente Marco Bovi, l’allenatore Marcello Rigamonti, il consigliere Federico Martinelli e gli atleti Andrea Lobba, Davide Misuri, Misha Palazzo, Xenia Francesca Palazzo e Stefano Raimondi.
Presenti inoltre Leonardo Rigo, Direttore Territoriale Verona e Nord-Est Banco Bpm; Francesca Vanzo, Consigliere Agsm; Domenico Fioravanti, campione olimpico e l’Assessore allo sport del Comune di Verona Filippo Rando.

“Banco Bpm” –  ha spiegato Leonardo Rigo – “nata dalla fusione di due importanti gruppi bancari italiani, ha nella città di Verona una delle sue sedi più importanti. Da sempre riserviamo una particolare attenzione alle iniziative sportive veronesi con particolare riguardo per tutte quelle iniziative di carattere giovanile. Ecco perché i successi di questi ragazzi sono anche i nostri e del territorio in cui siamo presenti”.

A consolidare ulteriormente il legame con il territorio e la sfida che Verona lancia alle grandi capitali del nuoto europeo e internazionale, interviene Filippo Rando, Assessore allo Sport del Comune di Verona: “Devo ringraziare tutti coloro che si stringono attorno a questi ragazzi, protagonisti di un’avventura che speriamo regali molti successi a Verona. Vi auguriamo che possiate affrontare al meglio questa avventura, regalando così grandi soddisfazioni a tutti coloro che vi sostengono. Verona vi è vicina, è pronta a festeggiare assieme a voi i traguardi che otterrete. Quando nuotate nelle corsie non siete soli ma c’è l’intera città accanto a voi”.

Ad affermare i concetti di vicinanza e condivisione è il presidente della squadra, Marco Bovi: “Il progetto è nato dall’amicizia con Marcello (Rigamonti, allenatore) e Federico (Martinelli, co-fondatore). Un progetto che non è solo finalizzato a Tokyo 2020. Verona Swimming Team è una squadra ad ampio spettro, che apre le porte a tutti, non solo a chi fa sport ad alto livello ma anche a coloro che vogliono avvicinarsi a questo modo, a prescindere dalle prestazioni atletiche. È un progetto aperto a ragazzi che vogliono essere seguiti per crescere in un clima di condivisione. Ringrazio il Centro Federale che ci ospita, con il direttore Nuvolari e, oltre agli sponsor, i ragazzi che si allenano ogni giorno, con costanza e dedizione. Ringrazio poi l’allenatore, motore della squadra, che da motivazione quotidiana a tutti. Grazie infine alle famiglie che sono il sostegno quotidiano degli atleti. Verona Swimming Team, in sintesi, è un progetto costituito di tutti noi, nato dai ragazzi, per i ragazzi. Fare bene a livello sportivo e personale è il nostro obiettivo”.

Marcello Rigamonti ha poi spiegato lo spirito che caratterizza la società: “La squadra è nata da un rapporto di condivisione, su ogni singolo aspetto. Il logo, ad esempio, l’ha inventato Xenia, il nome Misha. La squadra siamo noi: una famiglia allargata che ha bisogno del sostegno di tutti. Un gruppo di amici dove ogni tanto si litiga ma poi si va avanti, perché la direzione è la stessa, quella per gli atleti. Stefano è una delle punte di diamante in diverse gare, Xenia in quattro gare al mondo”.

“Col vostro aiuto” – ha concluso Xenia Palazzo, punta di diamante del Verona Swimming Team – “riusciremo ad aprire ad altri progetti come la partecipazione a più gare all’estero. Potremo poi formare un gruppo giovanile. Ci tengo molto perché i ragazzi hanno bisogno di fare sport e di sfogarsi. È inutile stare a casa a non fare nulla. Vorrei fare un appello alle famiglie “Fate uscire i vostri ragazzi a fare sport, a divertirsi. Fuori ci sono gli amici, non si deve stare sempre a casa”.  Nella nostra squadra siamo in sette c’è lavoro duro ma anche divertimento. Spero che un ragazzino che entrerà a fare parte del nostro gruppo diventi un nuovo campione e che cresca con noi con lo stesso nostro spirito”.

Infine un saluto del campione Olimpico, Domenico Fioravanti che, nella veste di sponsor con la ditta Akron, ha dichiarato: “Ringrazio Marcello Rigamonti, che conosco da più di vent’anni, per avermi coinvolto in questo progetto. I ragazzi fanno il massimo tutti i giorni per raggiungere un obiettivo che è stato anche il mio per diversi anni e che fortunatamente ho raggiunto, quello di vincere le Olimpiadi. Da parte mia e di Akron c’è il massimo supporto e un in bocca al lupo per l’impegno che ci mettono i ragazzi. La speranza è – con i mondiali alla porte – di pensare a quelli e poi l’anno prossimo, che sarà l’anno Olimpico, mettercela tutta e cercare di impegnarsi ancora di più per raggiungere quello che è un grande traguardo per l’Italia, e per tutti gli sport, il podio olimpico”.