Inizia a prendere forma la nuova stagione della Fortitudo Mozzecane che andrà ad affrontare il campionato di serie B femminile 2019/2020. Il presidente Boni ha affidato le redini della Prima Squadra all’allenatore Diego Zuccher. Dopo un percorso da preparatore atletico nel Bardolino Verona e cinque anni da responsabile della Scuola Calcio dell’Hellas Verona, Zuccher ha intrapreso definitivamente la strada del calcio femminile rispondendo alla chiamata del ChievoValpo, dove ha trascorso quattro anni, prima come preparatore e poi come allenatore dopo aver conseguito il patentino di allenatore.
“Sono molto contento della scelta” – ha dichiarato Zuccher – “mi ha convinto il progetto e soprattutto l’organizzazione, la serietà e la passione che ho visto nell’ambiente, in primis da parte del presidente Boni e di Bragantini. Mi è sembrata una società sana che ha le idee chiare su cosa vuole fare”.
Mister Zucchero ha poi annunciato lo staff tecnico che lo affiancherà in questa nuova avventura: “Il preparatore dei portieri sarà Valerio Filippi mentre Il mio vice sarà Mattia Pasotto, un grande professionista ed esperto dei settori giovanili e dell’analisi delle situazioni di gioco. Un ragazzo giovane, serio ed affidabile e di grande competenza nonostante la giovane età. Sarà al mio fianco per il terzo anno e devo dire che assieme ci troviamo bene e condividiamo molte idee riguardo al gioco”.

Per quanto riguarda invece la rosa delle giocatrici, il primo colpo di mercato della Fortitudo Mozzecane riguarda il ritorno in gialloblù di Lisa Faccioli, difensore 27enne di Legnago. Dopo l’esperienza con il ChievoValpo ha deciso di ripartire dalla società con cui ha disputato sei campionati.
“Sono molto contenta di essere tornata alla Fortitudo. Sin dal primo minuto quando ho ricevuto la chiamata ho trovato delle persone competenti e serie che avevano delle idee chiare e un progetto valido. Conoscevo già la società visto il mio passato con questa maglia e non ho esitato”. Faccioli, dopo aver forgiato il carattere ed aver messo tanti minuti nelle gambe, è pronta per tornare a dare tutto per la Fortitudo: “Quattro anni fa ho deciso di prendere un’altra strada per provare una nuova esperienza in una società che ambiva alla serie A. Siamo riuscite a ottenerla e ho avuto il piacere di confrontarmi con giocatrici di alto livello e devo dire che in questi anni sono cresciuta sotto tutti i punti di vista. Ora sono tornata perchè la Fortitudo rispetto a quattro anni fa è cambiata su alcuni aspetti ma è rimasta uguale sotto l’aspetto umano e la professionalità. Ho trovato delle persone nuove che hanno dato quella spinta in più per ambire a un progetto ambizioso”.
Per quanto riguarda la guida tecnica, Faccioli è contenta di ritrovare mister Zuccher: “Con Diego abbiamo condivisi quattro anni speciali al Valpo. Credo siano serviti a me e a lui per crescere come calciatrice e allenatore. Apprezzo che ci sia lui ed è uno dei motivi per cui ho detto sì alla Fortitudo”. In vista della nuova annata è più che fiduciosa: “Possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni. Quando sono andata via da Mozzecane ero io la giovane di turno, adesso ritorno come una giocatrice che deve portare esperienza e quella spinta il più che può servire alla Fortitudo per migliorare la classifica dello scorso anno”. Conclude: “Sarà bello ritrovare delle ex compagne e speriamo di ritrovare qualche ex compagna del Valpo”.