La trasferta in terra alto-atesina non porta punti alla Venplast Dossobuono, che cede l’intera posta in palio al Brixen. Le padrone di casa si aggiudicano l’incontro per 29-21 e proseguono il loro inseguimento ad un posto in finale Scudetto, mentre per la Venplast l’unico obiettivo concreto rimane quello della difesa del quinto posto dall’Ariosto Ferrara.

L’inizio del match è uno shock per la Venplast, incapace di trovare la rete prima e dopo il time-out chiamato da mister Nasta al 6′. Un’emorragia lunga ben 11′, prima della rete di Costa. Con il tabellone che recita 7-1 per Brixen, le ragazze ospiti non offrono una reazione sufficiente, scivolando fino al -8 al 20′. Zanette, subentrata a partita in corso, timbra segnature importanti che accendono la miccia per una tortuosa rincorsa, che inizia dopo il massimo vantaggio di Brixen sul +9 al 26′: parziale di 1-5 negli ultimi minuti della prima frazione che consente alla Venplast quantomeno di rimanere in vita. All’intervallo il punteggio è di 17-12 dopo il sette metri di Costa. La prima sirena è solamente una virgola nel buon momento della Venplast, che inizia la seconda frazione ancora con una Zanette sugli scudi. Brixen non trova la rete nei primi 5′. Errori pesanti però dalla linea dei sette metri per la Venplast, che non raccoglie al massimo le opportunità che il match le pone su un piatto d’argento; cambia la tiratrice e Mazzieri infila il sette metri del -2 al 46′ sul 17-15. Segna Brixen sempre dai sette metri, ma è un fuoco di paglia, perchè la Venplast prosegue la propria rincorsa: Biondani e Mazzieri firmano il -1 al 41′. 18-17. Una volta riequilibrato il match però la Venplast inceppa i propri ingranaggi e segna con il contagocce, risultando troppo frettolosa nelle conclusioni. Le esclusioni temporanee complicano ulteriormente la risalita, alimentando il nervosismo, soprattutto sulla doppia inferiorità patita a metà frazione sul -3. Brixen, probabilmente più affamato di risultato, trova due reti ravvicinate con Babbo e mette la freccia nella seconda metà della ripresa. I time-out di mister Nasta non portano beneficio alle ragazze giallo-rosse, che rendono vano nell’ultima parte di gara quanto ricostruito nella fase centrale del match; Brixen scappa nel punteggio e va a chiudere sul 29-21.

Brixen Sudtirol – Venplast Dossobuono 29-21 (p.t. 17-12)
Brixen Sudtirol: Gruber, Federspieler 6, Durnwalder C 5, Rier, Eder 1, Durnwalder S 4, Schatzer, Abfalterer 3, Hilber 3, Habicher, Rossignoli, Lutterotti, Vegni, Babbo 7. All. Hubert Nossing
Venplast Dossobuono: Fabbricatore, Biondani 2, De Togni, Crosta, Poderi 2, Costa 5, Marrochi 3, Berardo, Zanette 5, Manfredini, Cacciatore, Brunetti, Luchin, Ghilardi, Mazzieri 4, Marchegiani. All. Giovanni Nasta
Arbitri: Corioni – Falvo

I risultati della 3° giornata di Poule Play-Off:
Suncini Ariosto Ferrara – Mechanic System Oderzo 25-27
Jomi Salerno – Casalgrande Padana 30-19

La classifica: Jomi Salerno 16 pti, Mechanic System Oderzo 11, Brixen Sudtirol 10, Casalgrande Padana 8, Venplast Dossobuono 3, Suncini Ariosto Ferrara 0