680 atleti e appassionati sportivi si sono presentati anche quest’anno al cancelletto di partenza della 23^ Edizione della Südtirol Gardenissima, in rappresentanza di quindici Nazioni, per sfidarsi e divertirsi sulla lunga pista del Seceda.

Le condizioni erano perfette: sole splendente, pista straordinariamente compatta e lo scenario unico delle Dolomiti. Il direttore di gara, da sempre Giovanni Kasslatter, ha fatto, insieme agli addetti agli impianti di risalita, un eccellente lavoro. La pista inizialmente abbastanza ghiacciata, anche per l’anticipazione della gara alle ore 7:30 si è presentata particolarmente veloce.

Lo slalom gigante più lungo del mondo (1.033 metri di dislivello per 117 porte) che, come da tradizione, pone fine alla stagione sciistica si è concluso con la vittoria e il tempo record – in campo maschile – di Mattia Casse (3.30.52), che ha preceduto di pochissimo Romed Baumann (3.30.61) e Simon Maurberger (3.31.52); mentre, nella categoria femminile, ha dominato Federica Brignone(3.39.52), lasciando il secondo posto a Katrin Hirti-Stanggassinger (3.40.33) e il terzo a Martina Willibald (3.43.83). La pista perfetta e un pò ghiacciata ha consentito a Mattia Casse non solo di vincere ma anche di batter il record del tempo impiegato per questa gara (in 23 anni).

Le splendide vette delle Dolomiti hanno incorniciato una bellissima giornata all’insegna dello sport, del divertimento e del sano spirito agonistico che ha pervaso gli atleti e gli sportivi che si sono lanciati dal cancelletto, posto sulla vetta del Monte Seceda, lungo il pendio che li ha portati fino al traguardo a S. Cristina. Il caloroso abbraccio di un folto pubblico ha lenito le sofferenze e la fatica.

Con grande attenzione è stata seguita anche la gara delle Ski Legends, un gruppo di grandi campioni del passato, che hanno preso parte alla gara. A imporsi, in questa speciale categoria, è stato Luca Senoner con un tempo di 3’47.04, che ha preceduto suo fratello Jonas Senoner e Christian Wanninger. Nella categoria femminile ha vinto Isolde Kostner, precedendo Daniela Zini e Paola Magoni.

Infine, musica, piatti tipici della cucina ladina e tanto divertimento hanno reso la Südtirol Gardenissima una grande festa sulla neve, che ha coinvolto tutti tra autografi, sorrisi e buonumore.

Domani toccherà, invece, ai ragazzini dell’attesissima Südtirol Gardenissima Kids, una gara di sci molto particolare dedicata ai “campioncini” della neve, in programma domenica 31 marzo.

La partenza è prevista alle ore 8:30, quando i 290 piccoli sciatori sono chiamati a sfidarsi in uno slalom tutt’altro che semplice, che andrà in scena in un percorso spettacolare di 2 chilometri con un dislivello di 463 metri che si sviluppa dal Monte Seceda, fino alla stazione a valle della seggiovia Fermeda.