Al PalaTacca il match tra Cassano Magnago e Venplast Dossobuono finisce in pareggio per 19-19; una spartizione della posta che alle padrone di casa non serve a nulla e che, in ottica quarto posto, rischia di servire a poco anche alla Venplast Dossobuono. Il calendario ora complica il cammino della Venplast e gli scontri diretti penalizzano le ragazze giallo-rosse. Il match contro la squadra lombarda è un concentrato di errori da ambo le parti; la Venplast pecca nel fraseggio e nella manovra, collezionando troppe palle perse, mentre Cassano Magnago sbaglia eccessivamente in fase realizzativa trovando una super Luchin, meritevole della palma di migliore in campo e decisiva soprattutto nella prima frazione, chiusa in parità per grande merito degli interventi del portiere della Venplast.

La partita. La fase di studio prolungata dei primi minuti e le parate di Luchin e Milosevic lasciano subito intendere che la gara non sarà ricca di reti. Apre Barbosu per il Cassano Magnago, mentre per la Venplast segna due volte Biondani. Tanti interventi dei portieri, con il risultato che al 10′ è di 3-2. Cassano prova lo strappo al 14′ ma arrivano le risposte di Ghilardi e Poderi. 5-5 al 21′. Un tentativo di allungo delle padrone di casa che si protrae anche negli ultimi dieci minuti della prima frazione; due reti di Marrochi però rimettono in parità il punteggio sull’8-8 che precede la prima sirena. Al rientro la gara scorre su binari più rapidi e dinamici, ed è la Venplast a guidare inizialmente il match; Mazzieri e due reti di Biondani consentono alle ospiti di salire fino al +2 sul 10-12. Il distacco non subisce grossi sussulti fino alle due reti di Bassanese che rimettono in parità la contesa sul 14-14 al 46′, approfittando di un black-out realizzativo della Venplast. Momento buio dove le giallo-rosse trovano respiro solamente con le reti di buona fattura di Fabbricatore, entrata a regime di minutaggio nel match di ieri. Cassano però segna con continuità nella fase centrale del secondo tempo, riguadagnandosi il testimone della leadership con un parziale di tre reti che vale il 17-15 al 52′. La Venplast azzera nuovamente lo svantaggio con Ghilardi e Poderi che impattano sul 18-18 al 55′, lasciando presagire ad un finale di gara ad alto livello di incertezza. Del Balzo sciupa un sette metri fondamentale a due minuti scarsi dalla fine ma le squadre non trovano altre reti; Nasta e Bellotti spendono rispettivamente i propri ultimi time-out nella fase più calda del match. Rimane un possesso per parte per provare a mutare il punteggio: Cassano al rientro dal time-out trova la rete con Cobianchi sotto passivo. Gli ultimi 20” sono però per la Venplast, che ha la palla del pareggio. L’ultimo possesso rispecchia l’andamento della gara giallo-rossa, con una palla sporca ed impazzita che sguscia tra le mani delle giocatrici in campo e che sembra destinata a morire beffardamente rimbalzando oltre la linea di fondo campo; a quel punto l’invenzione è di Costa, che si lancia all’interno dei sei metri e ripulisce una palla ormai persa servendola a Marrochi, che quasi incredula insacca a porta vuota alle spalle di una sorpresa Milosevic. È un pareggio a tempo ormai scaduto che però non si può definire soddisfacente per la Venplast; decisive ora le prossime due giornate contro Salerno e Brescia.

Cassano Magnago – Venplast Dossobuono 19-19 (p.t. 8-8)
Cassano Magnago: Ferrazzi 1, Del Balzo 4, Pugliara 2, Montoli 1, Jovovic 2, Milosevic, Cobianchi 4, Zanellini, Bassanese 2, Brogi, Ponti L, Canziani, Barbosu 1, Romualdi 2, Ponti A, Bagnaschi. All. Matteo Bellotti
Venplast Dossobuono: Fabbricatore 2, Biondani 4, De Togni, Crosta, Poderi 2, Costa, Marrochi 4, Drinic, Zanette, Manfredini, Cacciatore, Luchin, Ghilardi 4, Mazzieri 3, Marchegiani. All. Giovanni Nasta
Arbitri: Anastasio – Zappaterreno

I risultati della 7° giornata di ritorno
Leno – Flavioni 26-20
Jomi Salerno – Leonessa Brescia 24-20
Casalgrande Padana – Mechanic System Oderzo 20-23
Brixen – Suncini Ariosto Ferrara 36-21

La classifica: Jomi Salerno 30 pti, Mechanic System Oderzo 29, Brixen Sudtirol 25, Venplast Dossobuono 15, Casalgrande Padana 14, Suncini Agribiochimica Ariosto Ferrara 14, Leonessa Brescia 13, Cassano Magnago 10, Leno 9, Flavioni 0