Nell’accogliente cornice dell’Hotel Al Sole di Cavaion Veronese sono state ufficialmente presentate le tre manifestazioni motoristiche che animeranno il fine settimana dell’1 e 2 marzo: il 16° Benacus Rally, il 2° Benacus Historic e la 10^ Coppa Lago di Garda.
Gli organizzatori del Rally Club Bardolino in collaborazione con la Scuderia Car Racing si sono presentati agli addetti ai lavori ed agli appassionati che hanno partecipato numerosi sia durante la serata che nella diretta Facebook organizzata per l’occasione e che ha riscosso numerosi consensi e visualizzazioni da chi non aveva potuto presenziare all’incontro.
Prendendo la parola, il presidente del Rally Club Bardolino Nicola Boni, a scanso di ogni equivoco, ha confermato in toto l’effettuazione delle tre gare: gli organizzatori si mettono a disposizione da qui al giorno dell’evento per rispondere a qualsiasi domanda o chiarimento su tutto quello che riguarderà la manifestazione.

Nell’occasione hanno anche ribadito che in caso di maltempo, sopratutto di nevicate fino alla notte prima della partenza, è stata attivata una procedura particolare in accordo con i comuni interessati dal passaggio della gara: in caso di necessità dove non potranno gli enti preposti sarà una ditta privata già allertata a mantenere sgombre le strade che coinvolgeranno il rally.
Per quanto riguarda il tracciato di gara, dopo i positivi riscontri della passata edizione sono state confermate le prove speciali del 2018 con l’unica modifica di rilievo sulla prova del venerdì sera la “Lago”, allungata di circa 1,5 chilometri sul tratto finale, rendendo ancora più selettiva una speciale veloce e tecnica che già negli scorsi anni ha effettuato una scrematura importante per i pretendenti al podio del Benacus.

Gli organizzatori si sono anche premurati con gli equipaggi di tenere presente che nonostante il percorso sia in larga parte quello dello scorso anno, di prestare molta attenzione al radar che verrà consegnato, in quanto in diversi punti, sopratutto per motivi di sicurezza, alcuni riferimenti delle passate edizioni saranno variati.
Un’altra modifica importante arriva dalla regolarità sport, che quest’anno verrà disputata solo nella giornata di sabato sempre in coda ai rally. Per agevolare i concorrenti che si iscriveranno alla Coppa Lago di Garda gli organizzatori hanno deciso di far pagare solo la tassa di iscrizione e non il costo del tracking che sarà a spese degli organizzatori stessi. Con l’occasione confermata l’adesione al Campionato Pro Energy Motorsport.

Sempre in tema di validità, la serata è servita anche per una breve presentazione del neonato Trofeo Rally Veronesi 2019 organizzato dalla Squadra Corse Verona di cui il Benacus Rally sarà la prova d’apertura, un campionato come recita il regolamento “ideato allo scopo di promuovere le gare automobilistiche di rally organizzate nell’anno in corso nella provincia di Verona” ed aperto a tutti i licenziati ACI Sport anche se residenti fuori dalla provincia.
Tra le altre validità, il Benacus Rally farà parte anche del: Clio R3 Trofeo Italia, Clio R3T Trophy Italia, Corri con Clio N3.
Nel descrivere queste importanti informazioni riguardo la manifestazione, il Rally Club Bardolino, questa volta per voce di Andrea Vedovelli ha rivolto anche una richiesta importante agli equipaggi che parteciperanno, chiedendo agli stessi di avere al momento dell’iscrizione la licenza già in corso di validità in quanto altrimenti potrebbero sorgere problemi al momento di comunicare alle autorità sportive le iscrizioni medesime.

Per la Scuderia Car Racing era presente il suo presidente Massimo Zanetti, il quale sottolineava il grande lavoro necessario per organizzare al meglio un evento sportivo di rilievo come il Benacus Rally, evidenziando poi l’importanza per la sopravvivenza stessa della gara di effettuare le ricognizioni solo negli orari e nei giorni prestabiliti.
Presenti tra gli ospiti l’assessore Lauro Sabaini per il Comune di Bardolino e l’assessore Luca Massimo Tonolli per il Comune di Cavaion.
Interessante e piacevole anche l’intervento di Agostino Rizzardi, da sempre amico ed importante sostenitore del Rally Club Bardolino e del Benacus Rally con l’Azienda Agricola Guerrieri Rizzardi, il quale per la felicità degli appassionati ha portato alla serata anche la sua Porsche 911 Prototipo con cui prenderà parte prossimamente al Morocco Desert Challenge 2019. Esperto pilota off-road con al suo attivo anche una Dakar alla guida di un camion, Rizzardi ha ringraziato gli organizzatori per l’impegno profuso nel Benacus Rally sottolineando come sia importante per un paese come Bardolino avere eventi sportivi di questo livello.

Tutta la diretta della serata è possibile vederla al seguente indirizzo: www.facebook.com/benacusrally/