Se si esclude una quindicina di minuti a metà del primo tempo, quando la Roma stava già vincendo 2 a 0, il Chievo non è mai stato pericoloso. La squadra giallorossa ha controllato la partita in ogni settore del campo. I numeri parlano chiaro: tre gol, un palo e una traversa. Per i gialloblù: poche idee e tanti errori in difesa e in fase d’impostazione.
La formazione iniziale del Chievo prevede il 4-3-1-2. A sorpresa Di Carlo schiera dal primo minuto Frey come terzino destro, mentre la coppia d’attacco, vista l’assenza di Pellissier, è formata da Stepinski e Djordjevic. A dirigere il centrocampo Dioussé, riconfermato dopo la buona partita di Empoli. Dopo nove minuti va in gol la Roma. Colpo di testa di Nzonzi dalla trequarti che smarca El Shaarawy che salta tutti i difensori e con un tiro batte Sorrentino. Nove minuti più tardi il raddoppio di Dzeko. Il centravanti giallorosso, incontenibile, s’invola verso la porta e con un tiro a incrociare batte nuovamente il portiere gialloblù. Al 32’ Djordjevic solo davanti a Mirante colpisce di testa ma il portiere respinge.
Il secondo tempo inizia con il terzo gol dei giallorossi. Al 6’ in uno dei più classici contropiede segna Kolarov. Al 22’ e 32’ Dzeko va vicino al gol: nella prima occasione ribatte Sorrentino, nella seconda è la traversa a dire no. Al 37’ ancora la Roma pericolosa con El Shaarawy che colpisce il palo.
Il bilancio dei gialloblù nelle prime quattro partite del girone di ritorno è di 1 pareggio e 3 sconfitte e di 5 gol fatti e 12 subiti. Troppo poco, ma quello che ancora brucia è il pareggio con l’Empoli arrivato dopo essere stati in vantaggio per 2 a 0.
Da annotare come la Curva gialloblù nei 90’ di gioco non abbia mai smesso di sostenere la squadra nonostante una partita non esaltante.
La prossima partita, il 17 febbraio alle ore 15, il Chievo sarà ospite dell’Udinese.

ChievoVerona – Roma 0-3

Marcatori: El Shaarawy (9’pt), Dzeko (18’pt), Kolarov (6’st).

ChievoVerona: Sorrentino, Frey (Depaoli 39’pt poi Schelotto 27’st), Bani, Rossettini, Barba, Leris, Dioussé, Hetemaj (Piazón 14’st), Giaccherini; Djordjevic, Stepinski. Allenatore: Domenico Di Carlo.

Roma: Mirante, Karsdorp, Marcano, Fazio, Kolarov, Nzonzi, Cristante, Schick (Florenzi 14’st), Zaniolo (De Rossi 31’st), El Shaarawy (Kluivert 41’st), Dzeko. Allenatore: Eusebio Di Francesco.

Arbitro: Rosario Abisso.

Giorgio Vincenzi