L’Ecodent Point Alpo è campione d’inverno: il derby con la Velcofin Vicenza termina con un rotondo +20 (61-41) alla fine di una gara quasi mai in discussione (70-26 la valutazione finale di squadra). Ramò mvp della serata con 19 punti in una serata in cui l’Alpo Basket ha sparacchiato da tre (3/16), peggio comunque ha fatto Vicenza con un complessivo 27% dal campo.
Inizio in discesa per L’Ecodent Point che si ritrova subito 12-0 con la Velcofin che rimane a secco per quasi 6 minuti. Corno cambia tutto il quintetto spedendo in campo l’intera panchina e qualcosa cambia: Monaco infila due triple (13-6) e dà il via al contro-parziale ospite che sarà di 3-11 (15-11 il punteggio a fine quarto). Nel secondo periodo le due squadre litigano letteralmente con il canestro, tanto che dopo 5 minuti e mezzo il parziale è di 0-0. Stoppa mette la tripla del -1 (15-14) la quale, anziché accendere le biancorosse, stuzzica le veronesi che piazzano un break di 9-0 per il 28-16 di fine periodo. Vicenza mette a segno la miseria di 5 punti in tutta la frazione, perdendosi tra tiri sbagliati e infrazioni di 24”.
Nel terzo quarto il vantaggio interno si mantiene quasi sempre sulla doppia cifra. Corno sfodera la sua 1-3-1 che provoca diverse palle perse da parte delle biancoblù ma Vicenza recupera al massimo sino al -8 (30-22, 33-25 e 39-31). Le beriche vengono puntualmente ricacciare indietro, ora dalla tripla di Ramò, ora da due cesti consecutivi di Scarsi e infine dal tiro pesante di Vespignani che chiude il periodo (42-31). Nella frazione conclusiva non c’è più storia, il vantaggio della squadra di Nicola Soave lievita minuto dopo minuto: il fallo antisportivo fischiato a Monaco chiude definitivamente i conti (48-34) e nel finale c’è spazio per annotare il massimo vantaggio della serata (60-38) e per vedere il primo punto in A2 di Giorgia Baciga.