Ottimi risultati ottenuti dalla New Energy Taekwondo agli Internazionali d’Italia di Taekwondo svoltesi lo scorso weekend a Busto Arsizio.
A fronte delle due specialità di gara, kyorugi (combattimento) e Poomsae (tecnica), i nostri atleti sono saliti ben 11 volte sul podio, conquistando il 4° posto per società nella competizione “Poomsae” vera regina del Taekwondo, ovvero l’assoluta ricerca della perfezione ed altri 4 nella specialità del combattimento, bissando così il successo dello scorso febbraio al torneo europeo Taekwondo Song Moo Kwan.
Anche questo torneo è stato arricchito dalla partecipazione di alcuni dei team dei più accreditati Maestri Europei, Manchester e Barcellona in primis.
Questi i risultati delle singole gare:
Poomsae
Elia Zampieri splendido 3° posto nei cadetti cinture verdi/blu
Simone Cesaro ancora sul gradino più alto, vincitore dei Juniores nella categoria cinture blu/rosse
Gaia Rudella vince anche lei la categoria Juniores femminile cinture blu/rosse
Rossana Meoni al 3° posto categoria senior cinture nere
Il nostro tecnico Emanuela Epiboli si conferma sul 2° gradino ad un soffio dalla vittoria sempre nella categoria senior cinture nere.
Claudio Menegazzi porta a casa un ottimo 2° posto nel gruppo dei Master dietro al M° Emanuele Sandrini che conferma il gradino più alto e vanno quindi a monopolizzare il podio di Categoria.
Tocca poi al M° Emanuele Sandrini alzare la coppa per il 4° posto nella classifica delle società.
Competizione di Kyorugi 
2° posto per Elia Zampieri dove in semifinale elimina un ben più quotato avversario inglese ed in finale cede alla stanchezza.
3° posto per Andrea Cesaro che cade in semifinale dopo un match tiratissimo.
3° posto per il gemello Simone che si arrende anche lui in semifinale al forte rappresentante della Catalunya.
Gradino più basso del podio ma molto apprezzato per Gaia Rudella, in semifinale purtroppo pecca di inesperienza perdendo un match sempre in vantaggio fino a pochi secondi dalla fine.
Ovvia la gioia di tutta la ASD New Energy Taekwondo Verona, del tecnico Emanuela Epiboli e del Maestro Emanuele Sandrini, supportati anche stavolta dagli atleti accompagnatori Emiliano Righetti e Riccardo Vesentini.