La Nazionale azzurra, guidata dal capomissione e consigliere federale Luciano Spera, dal Responsabile Tecnico di settore Giorgio Botto, dai coach Matteo Fissore e Daniele Bellotti è a Cortina, dove andrà in scena la rassegna iridata della specialità “tiro di campagna” dal 4 al 9 settembre.
Per Cortina d’Ampezzo il Mondiale Field è un lieto ritorno, visto che questa rassegna iridata era già stata ospitata in questa suggestiva location nel 2000, mentre lo scorso anno, sempre presso la “Regina delle Dolomiti”, si sono disputati i Campionati Italiani tiro di campagna. Da notare che, in occasione del Mondiale di 18 anni fa, l’Italia aveva in campo Daniele Bellotti nella divisione arco nudo, che quest’anno sarà invece al seguito degli atleti nelle vesti di tecnico. In quell’edizione l’Italia conquistò nell’arco olimpico l’oro con Michele Frangilli e il bronzo con Cristina Ioriatti, ottenne anche l’argento nel compound con Rosanna Spada e vinse il titolo iridato a squadre femminile. Naturalmente l’obiettivo dell’Italia, che in questa disciplina arcieristica è una delle più forti al mondo, è di replicare quanto di buono ottenuto nella XVII edizione del 2000.
Il gruppo azzurro sarà composto da 18 arcieri senior e da 10 atleti juniores suddivisi nelle tre divisioni previste nella disciplina del tiro di campagna: arco olimpico, arco compound e arco nudo. Quella italiana sarà la seconda delegazione per numero di atleti presenti a Cortina d’Ampezzo, visto che gli Stati Uniti d’America arriveranno nella
provincia bellunese con la formazione al gran completo: ai 18 arcieri senior si aggiungeranno infatti anche i 18 juniores. Terza Nazionale per numero di presenze la Gran Bretagna, che scenderà in campo con 12 senior e 12 junior.
In gara per l’Italia sui percorsi allestiti negli splendidi scenari dolomitici, anche numerosi specialisti del tiro alla targa, comprese le atlete della divisione compound Irene Franchini e Anastasia Anastasio, che sono impegnate in queste ore agli Europei di Legnica (Pol), dove hanno realizzato il record europeo a squadre insieme a Marcella Tonioli.
Andrea Etrari