Grandi soddisfazioni per Verona ai campionati nazionali studenteschi, svoltisi a Cesenatico dal 28 al 31 maggio. La manifestazione, denominata Festa dello Sport Scolastico, ha visto coinvolti circa 1100 tra alunni e insegnanti, in rappresentanza delle 20 regioni italiane. Promossa dal MIUR e dall’USR dell’Emilia-Romagna in collaborazione con il CONI e le più importanti Federazioni Sportive Italiane delle singole discipline, la tre giorni romagnola ha visto gli studenti cimentarsi in 6 sport cosiddetti ‘non contaminati’: tennis tavolo, badminton, ultimate frisbee, orienteering & trail-O, basket 3c3 e rugby a 7.
Per il Veneto, Verona l’ha fatta da padrone con ben 4 rappresentative scaligere che hanno vinto i regionali e che si sono presentate a queste finali nazionali: per il badminton l’IC. 8 VR – Caliari, per il tennis tavolo maschile l’IC di Colognola ai Colli, per il tennis tavolo femminile l’istituto Stimate e per l’ultimate frisbee l’IC di Casaleone.
Il miglior risultato è arrivato dal badminton, dove gli alunni delle Caliari, guidati dalla prof.ssa Mariella Mugnaioni, hanno perso la finalissima con l’Emilia Romagna e si sono laureati vice campioni d’Italia.
Quarto posto assoluto per l’IC di Casaleone, guidato dalla prof.ssa Silvia Ballestra, nell’ultimate frisbee, mentre nel tennis tavolo maschile l’IC. di Colognola ai Colli ha portato a casa un ottimo sesto posto e nel femminile le ragazze delle Stimate si sono classificate ottave.
Oltre alle competizioni, nei pomeriggi di martedì 29 e mercoledì 30, si si sono svolti i giochi della tradizione divisi tra area spiaggia e area pineta. La proposta è nata dalla collaborazione tra l’uff. ed. fisica del Piemonte, dell’Emilia Romagna e di Verona. Due le aree gioco, come detto, che ha visto impegnato in prima linea il prof. Dino Mascalzoni di Verona, con 5 proposte gioco: ruzzola, lippa, zachegn, palet e trottola in pineta e danze popolari, costruzione aquiloni, ferro di cavallo, tiro del bastone e biglie in spiaggia.
La suggestiva cerimonia di apertura si è svolta con la sfilata delle delegazioni delle 20 regioni che hanno raggiunto piazza Ciceruacchio, sull’asta di levante del porto di Cesenatico, dove si è svolta l’accensione del braciere e dove sono intervenute le personalità istituzionali e i rappresentanti delle Federazioni. Le premiazioni, al termine delle gare, si sono tenute presso l’EuroCamp di Cesenatico, la struttura che ha ospitato gli studenti e gli insegnanti in questa Festa dello Sport Scolastico. L’unica rappresentativa veronese che è salita sul podio, la scuola Caliari nel badminton, è stata premiata dalla prof.ssa Angela Capuzzo, responsabile dell’uff. educazione fisica provinciale di Verona e componente del comitato organizzatore.

Andrea Etrari