cope-44Sembra ieri e invece è già domani. Proprio così: il 2016 tra pochi giorni se ne va ma sembra davvero sia iniziato da poco. Un anno bello, ricco di impegni, novità, sorprese e sport. Tanto sport, che ha consacrato, se ancora ce ne fosse stato bisogno, Verona e la sua provincia tra le capitali dello sport italiano ed europeo. Elencare tutte le realtà e gli eventi che hanno caratterizzato lo sport scaligero durante questo anno che ci sta salutando sarebbe un lavoro immane. Ci siamo perciò ‘limitati’ a creare uno speciale fotografico che raccoglie alcuni degli scatti più belli e particolari che l’agenzia BPE ha realizzato ad alcune delle nostre formazioni, un tributo a tutti gli atleti e le atlete che ci hanno fatto gioire, arrabbiare, emozionare e trascorrere momenti di grande sport.

Per quanto riguarda SportDi+, il 2016 è stato un anno assolutamente positivo, sia dal punto di vista di riscontri da parte dei lettori, sia per quanto riguarda le collaborazioni.

Il cambio della grafica e del formato, unite alla vendita in edicola, hanno fatto crescere in modo esponenziale l’attenzione e la visibilità del nostro magazine.

Abbiamo avuto l’onore di affiancare, come media partner ufficiale, eventi di grande prestigio come, ultimo in ordine di tempo, il Gran Galà della Ginnastica svoltosi lo scorso 5 novembre. Abbiamo inoltre partecipato ad eventi di grande fascino come Road to Rio 2016, la grande parata degli olimpionici veronesi, svoltasi presso il Pepperone di San Giovanni Lupatoto qualche giorno prima dell’inizio dei giochi olimpici e organizzata in collaborazione con il Coni Verona. A tal proposito colgo l’occasione di ringraziare ancora una volta il Delegato Regionale Coni Veneto Gianfranco Bardelle e il Delegato Provinciale Coni Verona Stefano Gnesato che condividono con la nostra redazione grande attenzione e passione per l’attività sportiva a 360°, sempre con un occhio di riguardo al mondo giovanile. Per il 2017 siamo già media partner ufficiali della 42^ edizione della Montefortiana.

Abbiamo inoltre raccolto ulteriori consensi da parte dei Comuni, realtà che credono sempre più – in modo attivo e propositivo – alla nostra mission: ad oggi sono 38 i patrocini raccolti. E non finisce qui visto che siamo in attesa di confermarne altri con inizio del nuovo anno. Sostegni importanti ci sono stati riconosciuti anche dal Panathlon Verona 1954 presieduto da Federico Loda e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) del Veneto del presidente Ruggero Vilnai: con loro, e con tutti gli altri enti di promozione, andremo a sviluppare nei prossimi mesi iniziative davvero interessanti.

Importantissime sono anche le media partnership, ovvero il riconoscimento ufficiale da parte di alcune società sportive, di SportDi+ come rivista ufficiale tramite la quale diffondere e promuovere la loro attività. Anche questo è un dato che nel 2017 destinato –ne siamo felicissimi – ad aumentare. Ad oggi siamo la rivista ufficiale di: Coni Veneto, Tezenis Scaligera Basket, Pallamano Olimpica Dossobuono, Fimauto Valpolicella Calcio Femmile, West Verona Rugby Union, Mastini Verona Football Americano e VeronaScherma.

Siamo anche attivi nel sociale ma, in questi casi, ci piace lavorare in silenzio, in modo discreto. Va da sé che se dovessimo avere bisogno di te, che stai leggendo queste righe, non esiteremo a fartelo sapere!

Prosegue, infine, l’attività nelle scuole veronesi: in programma, anche nei prossimi mesi, convegni e incontri con atleti all’interno di alcuni dei licei sportivi di Verona, in collaborazione con le società sportive del territorio.

Il 2016 come avrete capito, per SportDi+ è stato un anno di grandi soddisfazioni che abbiamo il piacere e il dovere di condividere con voi, carissime lettrici e carissimi lettori, e con i nostri sponsor, grazie ai quali riusciamo a esistere (e resistere…) da otto anni. Il 2017 siamo convinti di poter (e dover) fare di più perché ci è richiesto, perché ce n’è la possibilità e soprattutto perché, e di questo ne siamo orgogliosamente fieri, non ci accontentiamo mai. E’ vero, scriviamo e parliamo di sport, ma anche a noi piace ‘giocare’. E quando lo facciamo puntiamo a vincere. Auguri a tutti!

Alberto Cristani