Verona Rugby, pronto riscatto: battuto Noceto 42-10

Torna immediatamente alla vittoria il Verona Rugby dopo la battuta di arresto interna con il Valsugana. E ci torna brillantemente, regolando il Rugby Noceto con un eloquente 42 a 10, frutto di sei mete e di dodici punti di piede. I cinque punti così conquistati consentono agli antracite di rimanere al secondo posto in classifica a due incollature dal Valsugana – vittorioso per 42 a 27 nel derby patavino con il Petrarca – e con quattro lunghezze di vantaggio sul Colorno, passato a fatica per 31 a 27 in Valpolicella. A due solo giornate dalla conclusione della stagione regolare, un limpido successo prezioso sia per la graduatoria sia per lo spirito scaligero.

Domenica prossima, ultima trasferta sul terreno padovano della Cadetta del Petrarca, prima della chiusura a Parona con il Valpolicella. Questo il commento di coach Zanichelli al termine del match: “Siamo soddisfatti. Abbiamo giocato una buona partita, disciplinata, e concedendo poco all’avversario. Siamo stati più concreti nel primo tempo rispetto al secondo, in cui forse avremmo potuto segnare qualche punto in più. La mischia? I ragazzi hanno fatto una buona prestazione. Siamo stati dominanti sia in touche che nelle fasi statiche, riuscendo ad avere diversi palloni giocabili. Credo che la mischia abbia ampiamente riscattato la prestazione sottotono della gara d’andata. Petrarca? Prepareremo la prossima sfida al meglio, come abbiamo sempre fatto. In settimana si lavorerà duro e domenica prossima andremo a Padova per fare 5 punti”.

Anche D’Agostino, pilone del First XV scaligero, dà una sua lettura del match: “Il risultato è abbastanza eloquente. Già nel primo tempo abbiamo creato un bel distacco sul tabellone e poi siamo riusciti a mantenere alto il livello del nostro gioco. A parte un piccolo svarione nel secondo tempo in cui abbiamo concesso spazio e loro sono riusciti a segnare, siamo riusciti a imporci per 80 minuti. Riscatto? Dopo la sconfitta di domenica scorsa, era importante tornare subito a vincere e l’abbiamo fatto. La mischia è andata molto bene e sicuramente ha riscattato la prestazione della gara d’andata. La vittoria di oggi è un altro passo che ci avvicina di più all’obiettivo che ci siamo prefissati ad inizio stagione. Petrarca? Sarà un’altra grande sfida. Fare risultato a Padova sarebbe importantissimo in chiave playoff. Ce la metteremo tutta”.

Verona Rugby-Noceto: 42-10
Verona Rugby: Conor, Zanon, Pavan (55’ Quintieri), Neethling M. Beltrame, McKinney (62’ Corso M.), Soffiato (65’ Leso), Riccioli, Rossi (68’ Tomei), Artuso (60’ Neethling R.), Cattina, Montauriol (55’ Braghi), Rizzelli, Silvestri (51’ Spinelli), D’Agostino (60’ Forzin) All.: Zanichelli, Borsatto, Badocchi Rugby Noceto: Pagliarini, Ghiretti (63’ Guidetti), Greco, Carritiello, Savina (59’ Garulli), Ferrarini, Albertini (55’ Frati), Barbieri, Berghenti, Chiesa (24’ Serafini), Montagna, Mazzoni (33’ Pagliari), Lanfredi (59’ Lanzano), Marcoleoni, Singh (63’ Negri). A disp. Ferro All.: Zanichelli, Borsatto, Badocchi Arbitro: Spadoni (Padova)
Calciatori: McKinney (Vr) 4/7, Quintieri (Vr) 1/1; Ferrarini (No) 1/1 Man the match: Alessandro Rossi (Verona Rugby)