Ecodent Point Alpo sottotono: Albino ringrazia ed espugna il PalaVillafranca

L’Ecodent Point Alpo disputa la peggior partita della stagione e si fa battere in casa dal Fassi Edelweiss Albino (46-49), che conquista così la sua quinta vittoria consecutiva. Sconfitta meritata per l’Alpo Basket che, pur conducendo quasi sempre nel punteggio, non è mai stato lucido stasera e ha palesato delle distrazioni imperdonabili. Si è salvata soltanto, ma è una magra soddisfazione, Elisa Mancinelli che ha messo a tabellino una doppia doppia (12+13) con 23 di valutazione, praticamente la metà di tutta la squadra (48).

Il primo quarto è stato l’unico decente di una partita certamente non bella: le biancoblu iniziano 8-2 ma si fanno riprendere da Devicenzi e Joseph (10-9). I due coaches fanno subito uso della panchina e arriva un altro allungo interno con Zanella e Cabrini che danno il via ad un break di 10-2 (20-11). Il secondo periodo comincia sul 20-13 ma vede le padrone di casa incappare subito in due infrazioni di 24”: l’ex Marulli da tre e Valente siglano il -2 (20-18) e la contesa prosegue ad elastico. Sul 28-24 Mancinelli e Scarsi fanno 0/4 ai liberi, la stessa Mancinelli mette il cesto del 30-24 e Bonvecchio dalla lunetta sigla il 30-26 di metà partita.

Nel terzo quarto la gara si imbruttisce: il parziale dell’intera frazione sarà di 6-6 e si vede un po’ di tutto. Si inizia con un antisportivo di Scarsi e si prosegue con innumerevoli errori da una parte e dall’altra: Albino risale sino al -1 con Bonvecchio (33-32) ma non riesce a mettere il naso avanti (36-32 a fine quarto). Nella frazione conclusiva il sorpasso arriva a metà tempo con Joseph (40-41), sorpassi e controsorpassi si susseguono e ad un minuto e mezzo dalla fine è parità (44-44). La tripla di Lussana sancisce il 44-47, Zampieri a 50” mette il canestro del -1 (46-47) e Joseph quello del nuovo +3 a 39” dal “gong”. Dopo i time out, Zampieri per due volte fallisce la tripla dell’overtime (la seconda proprio sul suono della sirena) e matura così la terza sconfitta casalinga delle veronesi.

Andrea Etrari