Calzedonia, vittoria a Monza

Ancora una volta, ancora tre punti. Calzedonia Verona gioca una partita accorta, decisa, aggressiva e precisa. Portando a casa tre punti che confermano il quarto posto in graduatoria.

Nella nona giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai 2017-2018 sono gli scaligeri a fare festa alla Candy Arena di Monza 3-1, grazie ad un terzo set solido ed un quarto risolto nelle battute finali da un muro di Pajenk (protagonista nei momenti clou sia al servizio che in attacco con 8 punti, 1 ace).

La Gi Group Monza parte sottotono nel primo set, con la diagonale Walsh-Hirsch meno brillante del solito. Verona schiaccia bene sull’acceleratore con i turni in battuta di Jaeschke e Manavi e si aggiudica il parziale, nonostante la reazione lombarda a metà guidata da Plotnytskyi e Dzavoronok (19 punti, di cui 2 ace il primo, 12 il secondo).

Poi i monzesi si rialzano: Falasca inserisce Shoji ed Hirsch inizia a scatenare la sua forza su ogni pallone. Il tedesco spinge in battuta (1 ace), in attacco (14 punti finali) e a muro (3 finali), trainando i suoi, anche grazie al servizio dello stesso Shoji, alla conquista del secondo set. Sembra che i monzesi siano in palla, ed invece esce fuori tutta la solidità dei veneti: Spirito imbecca con precisione sia Jaeschke (MVP della gara con 14 punti, 2 muri) che Stern (21 punti, 1 ace, 1 muro).

Verona chiude il terzo set grazie ad un allungo nella metà (17-8) e poi parte decisa nel quarto sempre con le sue bocche da fuoco. La Gi Group mette in campo il cuore con Beretta (11 punti, 3 muri), Barone e le difese di Rizzo, ma la generosità non basta. Dopo il punto a punto fino alla fine (23-23) sono i gialloblù a sorridere strappando i tre punti e la vittoria numero quindici della stagione.
LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Simon Hirsch (schiacciatore Gi Group Monza): “Dispiace non essere riusciti a spezzare questo trend negativo contro Verona, ma loro sono una squadra davvero ostica. Difendono su ogni palla e stasera non siamo riusciti ad esprimerci al meglio in alcuni frangenti di gioco. Nel terzo set non abbiamo replicato il buon servizio del secondo e loro, aggiudicandoselo, hanno messo una ipoteca importante poi sulla gara. Sono stati più solidi di noi nei momenti chiave. Dobbiamo però continuare ad impegnarci perché mancano ancora quattro partite e vogliamo strappare più punti possibili”.

Emanuele Birarelli (centrale Calzedonia Verona): “Non è stata facile ma abbiamo fatto nostri tre punti molto importanti. Monza in casa è davvero ostica e non merita certamente la posizione che occupa, perché è una squadra di qualità e anche stasera l’ha dimostrato. Abbiamo difeso tantissimo, attaccato bene nei momenti chiave e fatto nostro questo successo. Noi siamo una squadra in fiducia, che dà sempre il massimo. In questa fase della stagione ogni gara diventa difficile: tutte le squadre vogliono fare punti e fare bene. Anche oggi, però, il nostro carattere e la nostra voglia di vincere ci hanno supportato in modo decisivo”

Gi Group Monza – Calzedonia Verona 1-3 (21-25, 25-16, 20-25, 23-25)

Gi Group Monza: Dzavoronok 12, Barone 7, Walsh, Plotnytskyi 19, Beretta 11, Hirsch 14; Rizzo (L). Shoji 2, Brunetti, Finger 5, Terpin. N.E. Buti, Langlois. All. Falasca
Calzedonia Verona: Manavi 11, Birarelli 12, Spirito 4, Jaeschke 14, Pajenk 8, Stern 21; Pesaresi (L). Grozdanov, Marretta. N.E. Paolucci, Maar. All. Grbic

NOTE:

Arbitri: Tanasi Alessandro, Cappello Gianluca

Durata set: 25’, 26’, 28’, 34’; tot. 1h53’.

Gi Group Monza: battute sbagliate 11, vincenti 6, muri 8, errori 21, attacco 44%
Calzedonia Verona: battute sbagliate 8, battute vincenti 5, muri 9, errori 19, attacco 50%

Impianto: Candy Arena di Monza

Spettatori: 2267

MVP: Thomas Jaeschke (Calzedonia Verona)