Europe Energy Cestistica: contro Trieste arriva la 4^ vittoria consecutiva

La Europe Energy Cestistica coglie la quarta vittoria consecutiva e la dedica a Paolo Piotto, figlio della presidentessa Maria Benedetti (e fratello dello storico dirigente Gianni), scomparso nei giorni scorsi. Lo Jadran Trieste deve alzare bandiera bianca al termine di un match acceso e caratterizzato dal malfunzionamento del tabellone elettronico (si è giocato per più di metà partita con il punteggio e cronometro manuale). Uomini contati per coach Zappalà, ancora privo di Damiani e Ziliani, che ne ha mandati 4 in doppia cifra, con l’eterno Mario Soave in doppia doppia (14+11). I biancorossi hanno dominato al rimbalzo (48-34) e hanno domato i giuliani che hanno messo in campo una strenua difesa (18 palle perse per la “Cesta”).

Partono meglio gli ospiti (5-10), ma la Europe Energy risponde con la sua arma preferita, il tiro pesante, ed è sorpasso (14-13). Alla prima pausa i veronesi ci arrivano sul 21-16 grazie ai cesti di Bovo e Croce, poi allungano nel secondo quarto sino al 28-21, ma i triestini si rifanno sotto (32-31) e all’intervallo lungo il match è ancora incerto (37-33). Nel terzo periodo la Cestistica si porta sulla doppia cifra di vantaggio (49-37) e ha l’inerzia della gara tutta dalla sua parte (51-44 all’ultimo intervallo). Nella frazione conclusiva i biancorossi non si guardano più indietro e raggiungono il massimo vantaggio sul 73-55 grazie alle conclusioni pesanti di Croce e Bertani. Alla sirena finale (79-68) il pensiero è tutto rivolto a Paolo Piotto, il tifoso numero 1 della Cestistica, che avrà gioito certamente da lassù…

Andrea Etrari