Jaeschke e Manavi: USA e Iran insieme nel nome della Calzedonia Verona

Grande richiamo mediatico per Verona, ieri. La conferenza stampa di presentazione di Thomas Jaeschke e Javad Manavi, infatti, ha attirato in città numerose testate giornalistiche: dall’Ansa a La Voce di New York, Sky Sport e Mediaset, passando dal Corriere dello Sport fino alla Tv di Stato iraniana (Irib). Anche il Daily Herald di Chicago darà spazio alla notizia.
Anche la Rai è arrivata a Verona per confezionare, però all’Agsm Forum, un girato dedicato al TG1 (in onda nell’edizione regionale e in quella nazionale oggi, alle 13.30) incentrato proprio sul rapporto tra i due giocatori provenienti da due nazioni agli antipodi politicamente ma che vivono sullo stesso pianerottolo.
Dopo le ultime accuse del numero uno USA che ha spiegato come “Il regime iraniano sostiene il terrorismo ed esporta violenza, spargimenti di sangue e caos nel Medio Oriente. Questo e’ il motivo per cui dobbiamo mettere fine alle continue aggressioni e alle ambizioni nucleari dell’Iran”, la vicenda di due schiacciatori uniti dallo sport ha fatto il giro del globo.
Un’immagine importante per il volley italiano, la città di Verona ed il club gialloblù, che avrà gli occhi puntati addosso per la responsabilità di portare in giro per l’Europa un messaggio valoriale di assoluto spessore.