Per l’Autozai Contri Bianchi un caldo e tranquillo weekend

Si conclude senza acuti il weekend Autozai Contri Bianchi. Anche se con l’attenuante di una gara odierna interrotta per una forte tromba d’aria. Gli uomini Autozai in ogni caso ci hanno provato, confermando anche una brillantezza di pedalata futuribile anche nelle prossime e delicate settimane.

Venerdì la prima gara di questo intenso week-end. Una corsa veloce a Camignano sul Brenta, utile anche per confrontarsi con diverse tipologie di percorso.
Questa è stata la scelta” spiega il ds Mauro Bissoli. “Volevamo anche metterci alla prova in un tracciato non congeniale alle nostre caratteristiche. La squadra ha retto bene e alla fine Filippo Zana ha conquistato un comunque prezioso decimo posto”.

Unico vero rammarico del week-end infatti la corsa della giornata di ieri. In Friuli, nel sempre spettacolare tracciato di Buttrio, gli uomini Autozai Contri non sono riusciti a primeggiare .

Ci siamo lasciati sorprendere”, ammette Bissoli. “ Sicuramente avremmo potuto fare qualcosina di più, ma anche queste situazioni possono rappresentare momenti di crescita per i nostri ragazzi”. Insegnamenti che oggi, sempre nella cornice del Friuli Venezia Giulia, la squadra stava già facendo fruttare. Soltanto una tromba d’aria ha interrotto tutto. Dispiace soprattutto per gli organizzatori delle corse, che mettono sempre l’anima sulle strade. Anche noi comunque siamo dispiaciuti. Due dei nostri atleti erano in fuga con i migliori a soli 20 Km dalla fine. Poteva essere il preludio per un risultato importante. Giusto comunque preservare l’incolumità dei propri atleti. Ora ci riscatteremo nei prossimi appuntamenti. Sarà un Ferragosto denso di impegni