Il mister dell’Hellas Verona Fabio Grosso inquadra così la sfida contro il Catania, valevole per terzo turno della Coppa Italia 2018/19: «Il Catania? Conosciamo il valore dell’avversario, ci aspetta una partita tosta, ed è questo l’aspetto più positivo perché ci farà capire il tipo di avversarie che troveremo in campionato. Ci sarebbe piaciuto giocare in casa, come sembrava dovessimo fare, dovremo essere ancora più bravi. Ci saranno anche dei tifosi al nostro seguito, questa per noi è una responsabilità in più, ci hanno dimostrato dal primo giorno che passione c’è attorno al Verona».

Ha proseguito il mister gialloblu: «Il Catania è una squadra con interpreti di esperienza e qualità, quindi sarà un test difficile e importante per capire a che punto siamo. Ci alleniamo ogni giorno per migliorare, le partite sono il resoconto di come si è lavorato in settimana. Il nostro deve essere l’atteggiamento di una squadra che sa dove vuole arrivare, mettendo in campo tutte le nostre potenzialità con grande spirito di gruppo e sacrificio. Dobbiamo pretendere tanto dalle nostre qualità, non basterà avere singoli di livello, servirà soprattutto saperli far esprimere nel modo migliore sul campo. Questo vorrà dire avere tanta disponibilità da parte di tutti a lavorare di squadra.

Al temine della conferenza stampa Fabio Grosso ha parlato di Verona, la sua nuova casa: «Verona? Città bellissima, ho conosciuto tanti amici che l’hanno vissuta e che hanno fatto parte di questa squadra, spero di potermi godere nel tempo le bellezze di questa città e dei suoi dintorni, ma per ora sono concentrato sull’obiettivo che mi sono posto quando sono arrivato».