Ottimo finale di stagione per la squadra U15 Eccellenza di XXL Pescantina che, grazie alle vittorie nel girone di ritorno contro Cestistica, Virtus Padova e Aquila Trento agguanta un onorevole sesto posto (prima delle veronesi) in una posizione di classifica decisamente migliore di quella che si poteva sperare ad inizio campionato. Qualche vittoria in più si poteva sicuramente ottenere, ma l’inesperienza in campo regionale si è fatta sentire, oltre ad un notevole gap fisico, ma questo si sapeva. Un ringraziamento da parte di coach Marco Lunardi a tutti i ragazzi per l’impegno e la presenza pressoché totale agli allenamenti, anche di chi ha trovato poco spazio la domenica. Prossimo impegno, con molta probabilità sarà l’Adriatic League che vedrà i biancorossi impegnati con squadre friulane e slovene.

In casa XXL, grande soddisfazione in questo periodo per l’ottima prestazione di Erik Czumbel con la Nazionale U18 al torneo internazionale di Mannheim che si è appena concluso con un ottimo terzo posto della nazionale azzurra. Ovviamente la speranza è quella che anche il gemello Mark possa in futuro vestire i colori azzurri dopo aver partecipato lo scorso anno con Erik ad un raduno nazionale. Erik e Mark Czumbel, che insieme a Matteo Accordi militano per il terzo anno in prestito nell’Aquila Trento, si stanno giocando a pieno titolo la partecipazione alle finali nazionali U18.

Siamo al rush finale per tutte le formazioni XXL, con l’U13 che sarà impegnata a fine mese nelle final 4 e con la Promozione che invece dal 20 Aprile inizierà i play off.

Da segnalare infine anche l’inizio della seconda fase per i nostri “superstiti” del 2004 i quali, a causa di una notevole inferiorità fisica, non sono andati al di là di un settimo posto, ma che comunque hanno sempre dato il massimo.

Volgono al termine sia la Mini Winter Fish League, torneo di Minibasket organizzato dal polo di Westar che si concluderà con le consuete feste finali e che quest’anno ha visto al via una trentina di squadre, che il trofeo Esordienti sempre organizzato da Westar denominato “Il Carpione del Garda”: «Il torneo, che prende il nome dal re dei pesci del Lago di Garda, è alla prima edizione – ci spiega Marco Lunardi – Ha visto al via sei squadre per dieci partite ciascuna e i nostri 2006 si sono cimentati anche con l’Aquila Trento che ha aderito alla nostra iniziativa e per questo un ringraziamento va sicuramente all’amico “Gato”».

Andrea Etrari