Torna alla vittoria il Verona Rugby nel quarto turno dell’andata della Pool Promozione della Serie A. I ragazzi di Zanichelli, Borsatto e Badocchi, in divisa bianca per l’occasione, hanno superato tra le mura amiche di via della Diga i tuttineri della formazione Cadetta del Petrarca per 22 a 0, segnando quattro mete e guadagnando cinque punti preziosi per la classifica. Punti che consentono al Verona di agganciare al secondo posto a quota 14 il Valsugana – che ha regolato con un comodo 36 a 3 il Valpolicella – e di rimanere incollato alla capolista Colorno – vittorioso per 17 a 10 sul difficile campo di Noceto – ad un solo punto di distanza.

Match intenso, ma condizionato dalla pioggia incessante e da un terreno allentato e scivoloso. Verona a trazione anteriore, in virtù di un pacchetto di mischia più solido; il giovane Petrarca, dagli ottimi fondamentali, a difendere, affidandosi poi al piede per trovare campo e colpire in ripartenza.

Dopo due occasioni sfumate – pregevole manovra al largo e rolling maul inarrestabile vanificata da un velo -, il First XV scaligero passa al 20’ grazie ad una fulminea invenzione di McKinney. Punizione per Verona sulla destra della linea offensiva dei 22 metri, l’apertura scaligera finta di cercare con il piede la touche ed invece sgancia un perfetto cross dalla parte opposta dove ‘Fish’ Beltrame abbranca l’ovale in volo e batte in tuffo la sorpresa difesa patavina. La squadra scaligera insiste e poco dopo la mezz’ora sfrutta perfettamente l’uomo in più (giallo all’ala ospite Navarra per un avanti volontario) andando a segnare di forza con il pilone Furia dopo una prepotente avanzata della mischia da touche ravvicinata.

Sul finire del tempo il Petrarca cerca di reagire; timonato da un buon Cortellazzo in mediana prova a bussare attorno al pack e a mettere in moto i backs, ma la difesa veronese è efficace e la prima frazione si chiude sul 10 a 0.

Sotto una pioggia che non molla, ripresa a senso unico, con l’ovale costantemente nella metà campo petrarchina. I ragazzi di Salvan placcano e lottano, però, con ardore, e Verona, complici una rimessa laterale spesso imperfetta, un paio di scelte frettolose e alcuni inevitabili errori di trasmissione, per lunghi minuti non riesce a passare. Nell’ultimo spezzone di match gli antracite alzano la pressione, trovano buone energie dalla panchina e il Petrarca cede. Alla mezz’ora segna così Mauro Mariani, pronto a sgusciare in meta dopo una lunga serie di penetrazioni e pick and go e a portare lo score sul 15 a 0. Negli ultimi minuti assedio scaligero alla zona rossa padovana alla spasmodica ricerca della meta del bonus. I tuttineri soffrono in mischia chiusa, si rifugiano in una catena di punizioni, accusano un secondo giallo (Lazzarotto), la meta tecnica non arriva, ma giunge la segnatura liberatoria del centro Leonardo Quintieri, bravissimo a sfondare di potenza la linea padovana su di un ovale aperto e ad atterrare tra i pali. McKinney centra l’unica conversione di giornata e fissa il punteggio sul 22 a 0 sul fischio finale.

Tra i bianchi scaligeri, grande lavoro del pack, con ottima prova del reparto di terza linea – con Riccioli (man of the match), capitan Artuso, Zago e poi Spinelli – e del veterano Braghi, e belle prove per Quintieri e Beltrame tra i backs. Tra i tuttineri, menzione per il mediano Cortellazzo, l’estremo D’Inca, il pilone Polliero e la terza linea Simonato.

La prossima domenica, per l’ultima gara del girone di andata, big match al vertice tra Colorno e Valsugana e derby scaligero a San Pietro in Cariano tra Valpolicella e Verona.

Questo il commento di coach Zanichelli al termine del match: “Siamo felici per questa vittoria e per le 4 mete. La pioggia battente e il campo fangoso, ci hanno sicuramente complicato un po’ la vita, ma lo stesso è stato per loro. Oggi abbiamo dominato le fasi di conquista, come la mischia, lasciando a loro pochi palloni da giocare, perciò siamo riusciti a controllare il gioco per quasi tutta la partita. Complimenti ai ragazzi in campo, perché questi sono 5 punti preziosi. Il derby? È una partita come un’altra e la prepareremo al meglio”.

Formazioni
Verona Rugby: Conor, Melegari, Zanon, Quintieri, Beltrame, McKinney, Soffiato (55’ Mariani), Artuso (62’ Spinelli), Riccioli, Zago (68’ Paghera) Cattina, Braghi, D’Agostino, Silvestri (68’ Rossi), Furia (59’ Rizzelli). All. Zanichelli (Head Coach), Borsatto (Assistant Coach), Badocchi (Skills Coach)

Petrarca Rugby:D’Incà, Belluzzo (71’ Matteralia), Casalini, Del Ry, Navarra, Mercanzin (71’ Scagnolari), Cortellazzo (58’ Pavan), Zulian, Capuzzo (47’ Galante), Simionato, Zulian (52’ Gemelli), Sattin, Poliero (71’ Cerutti), Gutierrez (52’ Betteto), Braggie’ (71’ Lazzarotto). All. Salvan

Arbitro: Gnecchi (Brescia)

Cartellini: gialli: 32’ Navarra (Petrarca), 77’ Lazzarotto (Petrarca)

Calciatori: McKinney 1/4

Man of the match: Riccioli (Verona Rugby)