Si ferma a quattro la serie di vittorie consecutive per la Css Verona, che impatta sul Promogest nel penultimo turno del girone di andata. Davanti al proprio pubblico le ragazze di Zaccaria non vanno oltre il pareggio con il punteggio finale di 7-7 (parziali 2-2, 2-1, 1-1, 2-3).

Parziali risicati in tutte le frazioni di gioco, con la Css che nel corso della gara è stata avanti anche di due reti, senza mai riuscire però a scrollarsi di dosso le cagliaritane.

In avvio Silvia Mattioni è abile a superare il portiere avversario con un pallonetto, poi il Promogest opera il sorpasso con Atzori e Abbate. In chiusura di prima frazione Prandini elude la marcatura e infila Pedrazzini, poi Elena Borg, pur trattenuta, manda la palla all’incrocio sinistro per il controsorpasso biancazzurro. Il nuovo pareggio ospite è con Arbus, seguito dal bel centro di Silvia Russo. Quando segna Ines Braga, andando via di forza al tentativo di fallo avversario e facendo salire lo scarto a due reti, i tifosi veronesi iniziano a sperare in un finale tranquillo. Arbus buca ancora la pur bravissima Cristina Mattioni, poi ad una manciata di secondi dall’inizio del quarto tempo Prandini la butta ancora dentro. Atzori e Abbate riescono a pareggiare nell’arco di tre minuti in cui ambedue le formazioni forzano molto la conclusione. Prandini va in tripletta a due minuti dallo scadere, dando l’illusione della vittoria, ma un minuto dopo viene imitata da Arbus per il pareggio finale.

Decisamente laconico e di poche parole, a fine match, il tecnico biancazzurro: «Per noi non è stata una bella partita e non c’è più di tanto da dire. Abbiamo sbagliato veramente tanto. Ho visto le mie giocatrici appannate, abbiamo avuto molti passaggi a vuoto».

Il  commento finale di Zaccaria è riservato al livello delle avversarie: «ll Promogest è una squadra del nostro livello e, se c’è da vedere una cosa positiva in questa partita, almeno non abbiamo perso. Però è innegabile che per noi sia stata una giornata no».

La mancata vittoria non spodesta la Css Verona dal secondo posto, ora in coabitazione con il Trieste, ma probabilmente la allontanerà dalla testa della classifica, con il Como che dovrà recuperare la propria partita contro il Rapallo. 

Css Verona – Promogest Scd 7-7

Parziali: 2-2, 2-1, 1-1, 2-3

Css Verona: C. Mattioni (P), Castagnini, Cressoni, Russo (1), Borg (1), Peroni, Braga (1), Carli, Lonardi, Prandini (3), Carotenuto, S. Mattioni (1), Benvegnù. All. Zaccaria

Promogest Scd: Pedrazzini (P), Abbate (2), Atzori (2), Arbus (3), Schiavo, Melis, Pozzobon, Porcu, Simonetti, Cannata, Steri, Bellisai, Cantori. All. Perra

Arbitro: Alessandroni 

 

SERIE A2 GIRONE NORD

8a giornata: Trieste-Varese 8-4, Rapallo-Como rinviata, Padova-Firenze 11-4, Css Verona-Promogest 7-7, Locatelli-Bologna 8-9

Classifica: Como* 18 punti; Css Verona, Trieste 15; Bologna 14; Firenze, Promogest 13; Padova 10; Varese 8; Locatelli 4; Rapallo* 1 (* = 1 partita in meno)

Prossimo impegno: Firenze Pn – Css Verona (18 marzo)