Nel cuore delle Pale di San Martino febbraio e marzo si confermano mesi ricchi di eventi dedicati agli amanti delle pelli di foca, da quelli più competitivi come la Folga Ski Race e il Memorial Maurizio Zagonel, fino ai raduni più classici, occasioni per stare insieme a contatto con la natura incontaminata e godere in compagnia degli splendidi panorami dolomitici. Ma come arrivare allenati a questi appuntamenti ? San Martino di Castrozza offre da questa stagione percorsi tabellati da percorrere in tutta sicurezza anche di sera, dopo la chiusura degli impianti.
Lo scialpinismo è una disciplina in forte crescita e sono davvero tanti a rinunciare alla comodità dell’impianto di risalita per raggiungere la cima le proprie forze, gustando passo dopo passo il panorama circostante per poi apprezzare ancor di più la discesa in neve fresca. Le Pale di San Martino, gruppo più esteso delle Dolomiti Patrimonio Unesco, e la catena del Lagorai offrono panorami imperdibili per gli amanti dello skialp, con un numero elevatissimo di itinerari di tutti i livelli, dalle facili uscite per chi è alle prime armi, fino alle dure risalite per i più allenati.
Tanti gli eventi in calendario dedicati proprio a chi fa di questo sport una vera passione: si inizierà con il Raduno Scialpinistico della Valle del Vanoi, che domenica 11 febbraio richiamerà tantissimi skialper pronti a raggiungere Malga Fossernica, per poi passare alla Biancavalli, passeggiata sulla neve aperta a tutti con le ciaspole o con gli sci d’alpinismo, che si svolgerà il 18 febbraio a Ronco, sempre nel Vanoi. Quella di giovedì 22 febbraio sarà invece una serata all’insegna dell’agonismo allo stato puro grazie al 21°Memorial Maurizio Zagonel, suggestiva gara di sci alpinismo in notturna che prenderà il via da una San Martino di Castrozza vestita a festa. Dal centro paese gli atleti partiranno alla volta del Rifugio Colverde, a quota 2.000, e si daranno battaglia per conquistare il primo posto di questa speciale competizione al chiaro di luna, valida per il Trofeo Quattro Valli.
Domenica 25 febbraio sarà ancora l’incontaminata Valle del Vanoi a trasformarsi in arena di gara in occasione della 6° edizione della Folga Ski Race, competizione che vedrà tesserati FISI e amatori sfidarsi su un percorso ad anello dal Rifugio Lozen fino alla Cima Folga, per poi ridiscendere fino al Lago di Calaita. A un mese di distanza, il 25 marzo, a chiudere la stagione sarà il Raduno Scialpinistico Memorial Camillo Depaoli, la tradizionale traversata dell’Altopiano delle Pale, paradiso bianco di 50 km2 a 2600 metri di quota raggiungibile in pochi minuti con gli impianti di risalita. Lungo il percorso i partecipanti potranno godere di panorami unici come il Ghiacciaio della Fradusta e il Passo Pradidali, per poi giungere in Val Canali e concludere in bellezza una giornata di sport e amicizia.
Per tutti questi appuntamenti serve certamente il giusto mix di allenamento e resistenza. Che fare se la voglia c’è ma il tempo manca? A San Martino di Castrozza, quando il sole tramonta e prima che i gatti delle nevi inizino a preparare i tracciati per il giorno seguente, ecco che gli instancabili scialpinisti trovano un’occasione in più per allenarsi. Nella zona degli impianti Ces sono stati creati due percorsi tabellati ed aperti tre giorni a settimana, il Ces Skialp Ring e il Ces Skialp Vertical. Il primo è un anello di livello medio – facile lungo la Valcigolera mentre il secondo è una salita Vertical, più impegnativa, lungo la pista Direttissima.
Andrea Etrari