La stagione 2017/18 è ormai giunta al giro di boa, con tutti i campionati che coinvolgono XXL Pescantina che hanno concluso il girone di andata.
Finale di anno solare più che positivo date le vittorie della Promozione contro Gemini e degli U13 contro Verona Basket, che hanno garantito alle due formazioni biancorosse il primato in solitaria in entrambi i campionati.
Per quanto riguarda le altre squadre, ottimo il cammino degli U16 guidati da coach Rossato che quest’anno vede giocare assieme ai ragazzi di Pescantina quelli di Bussolengo e che nel campionato Gold hanno subìto solo due stop nel vicentino con buone chanches quindi di giocarsi fino alla fine una delle prime tre posizioni.
E veniamo agli U14: «Purtroppo il gap fisico che riscontriamo contro le prime della classe non ci ha permesso di restare nelle primissime posizioni e pertanto abbiamo assunto forse il ruolo di ago della bilancia nei confronti delle 5 squadre che si giocheranno l’accesso alle final four», rileva il responsabile tecnico Marco Lunardi.
Discorso più ampio e in prospetiva per i 2003 che, riunitisi con i pari età di Costermano, stanno affrontando il difficile, ma al contempo stimolante, campionato di Eccellenza. Poche le vittorie, una sola sconfitta pesante contro Reyer, per il resto sconfitte maturate pressoché tutte nell’ultimo quarto quando la mancanza di esperienza in un campionato regionale è emersa. Grande vittoria contro Oxygen Bassano che a inizio gara sembrava impossibile. Per gli U15 tanto lavoro da fare tecnicamente e fisicamente ma soprattutto a livello mentale perché in questa categoria se si sbaglia poi è molto difficile rimediare.
Nel Minibasket anche quest’anno grande successo della Mini Winter Fish League, trofeo di Minicestisti organizzato dal pool Westar che insieme a XXL vede riunite anche Consolini Costermano, Tobia Basket Cavaion, Garda Basket e la Nuova Pallacanestro Caselle. Westar che con i suoi circa 700 tesserati ha coinvolto nella MWFL anche Fusa Basket, Pallacanestro Lugagnano, Sommacampagna Basket e i Bears di Bussolengo. Nelle tre classiche categorie Aole, Lavarelli e Lucci si stanno quindi sfidando circa una trentina di squadre.
Parola d’ordine di questo trofeo far giocare e divertire i nostri futuri “campioni” quindi nessun limite di giocatori in panchina, così come nessun limite di tempo di gioco e da quest’anno ancor più valida la regola di mescolare le squadre per evitare inutili discussioni sul “vincitore”.
Novità della stagione fortemente voluta da Giorgio Dalla Bernardina e Marco Lunardi che di Westar sono i responsabili tecnici, nonché coloro che qualche anno fa hanno spinto perché ciò accadesse, il trofeo “IL CARPIONE DEL GARDA” un piccolo torneo esordienti riservato quindi alle annate 2006/07 che vede alla sua prima edizione partecipare anche una formazione di AQUILA BASKET Trento società con la quale da diversi anni Westar collabora: i tre ragazzi classe 2000: Matteo Accordi di Tobia Basket e i gemelli Erik e Mark Czumbel di XXL BASKETBALL Pescantina giocano con l’U18 Eccellenza della Dolomiti Energia Trento e si allenano spesso con la prima squadra di coach Buscaglia.
Andrea Etrari