Le spettacolari immagini degli atleti accasciati al suolo dopo lo sforzo finale sulla salita della pista Olimpia dell’Alpe Cermis hanno fatto il giro del mondo. Il Tour de Ski è nato proprio con l’obiettivo di scatenare le emozioni di una corsa a tappe, sul modello del celebre Tour de France delle due ruote, ma sugli sci stretti. La competizione chiama gli specialisti dello sci di fondo a misurarsi sulle due tecniche di gara (classica e libera) e sulle diverse lunghezze (long distance, pursuit e sprint) per esaltare la completezza e la capacità di recupero fisico del fondista.
Sabato 6 e domenica 7 gennaio 2018 tornano i campioni della Coppa del Mondo: il massimo circuito fa capolino sulle nevi della Val di Fiemme con le ultime due prove del Tour de Ski. Le sedi di gara sono lo Stadio del Fondo Lago di Tesero e l’impressionante Final Climb di chiusura lungo la pista Olimpia dell’Alpe Cermis, le cui pendenze entusiasmano pubblico e televisioni fin dalla prima edizione nel 2007.
Questa settimana, quindi, il Tour de Ski di Coppa del Mondo approderà inVal di Fiemme per la dodicesima volta consecutiva, con le prove dimass start il sabato (10 km donne e 15 km uomini) e pursuit la domenica con gli ultimi 9 km tra loStadio del Fondo e l’Alpe Cermis. Le stelle mondiali si contenderanno il prestigioso titolo e arriveranno al di qua delle Alpi dopo le altre tappe disputate nella svizzera Lenzerheidee nella tedesca Oberstdorf. Tutto avrà inizio il 30 dicembre e nel giro di una settimana o poco più si giungerà ai piedi delle Dolomiti trentine per incoronare gli eredi della norvegese Heidi Veng e del russo Sergey Ustiogov, vincitori nel 2017.
Programma dettagliato: www.fiemmeworldcup.com

Tour del Gusto e Rampa con i Campioni
Tra le varie manifestazioni di contorno che accompagneranno la due giorni di grande spettacolo fondistico ci sarà l’intramontabile Tour del Gusto con degustazioni di prodotti tipici per gli spettatori lungo la Final Climb e la tradizionale gara promozionale Rampa con i Campioni, che dà la possibilità a chiunque di cementarsi nella mitica Final Climb a fianco di nomi celebri del fondo come Katerina Neumannova, Peter Schlieckenrieder, il veronese Fulvio Valbusa, Gabriella Paruzzi, Antonella Confortola, Cristian Zorzie tanti altri insieme agli inventori del Tour de Ski Jürg Capol e Vegard Ulvang.

Storia
Quando fu concepito, il Tour de Ski “fu una vera scommessa che quasi credevo persa dopo aver visto gli atleti in gara la prima volta. Poi il successo fu tale che dovetti semplicemente ricredermi e gioire di quello che avevamo creato”. Questo il commento di Vegard Ulvang poco tempo fa, padre della serie insieme a Jürg Capol e da allora il Tour de Ski ha sempre trovato ospitalità in Val di Fiemme per il suo epilogo. Secondo la FIS, così sarà di sicuro fino al 2020, perché quella spettacolare impennata con punte del 30% di pendenza non ha eguali e, a detta dei fondisti stessi, risalire fino al traguardo attorniati da migliaia di tifosi e appassionati è incredibile.

Andrea Etrari