E’ un periodo finalmente felice per i colori Contri Autozai TTNK Sport. Anche nell’ultimo week-end due piazzamenti di prestigio in due corse fra le più difficili del calendario annuale. La 2Giorni di Vertova è da sempre fra le manifestazioni più attese dell’anno. Due corse distinte, dove partecipano però davvero tutti gli assi internazionali del pedale giovanile. E la Contri nell’occasione è stata l’unica squadra italiana in grado di lottare alla pari con i top team esteri. Un risultato assolutamente da sottolineare. Questa invece la cronaca della 2Giorni di Vertova.

20° Trofeo Comune di Vertova. Ieri una corsa magistralmente gestita dai colori Contri. Panarotto e Fontana in fuga per dare una scossa alla corsa. Ed un Luca Mozzato beffato solo al colpo di reni: “Un’ottima condotta di gara”, evidenzia il direttore sportivo Mauro Bissoli. “ Mi è piaciuta davvero tutta la squadra. Alcuni dei nostri uomini hanno animato la corsa. Alla fine purtroppo Luca Mozzato ha pagato caro una volata partita da troppo lontano. Un pizzico di ingenuità, che comunque è normale in queste categorie. In ogni caso un sabato felice per i colori Contri. Non è facile piazzarsi con un simile livello di partecipanti”.

46° TROFEO EMILIO PAGANESSI. Ed oggi un’ulteriore prova di forza. Ancora Contri sugli scudi in lotta con gli squadroni esteri.”Oggi purtroppo lo svizzero Hirshi era nettamente più forte della concorrenza”, la constatazione di Bissoli. “In ogni caso ci siamo difesi bene. Il nostro Filippo Zana ha letto bene la corsa. Ha provato a chiudere sul campione svizzero, ma poi ha preferito desistere. Ed ha saggiamente concluso la corsa in seconda posizione. Bravo anche Alberto Zanoni che ha chiuso terzo regolando tutti gli inseguitori. Per Filippo un piazzamento che dà morale anche in vista degli impegni che affronterà con la Nazionale italiana di categoria nelle prossime ore. Alla fine per lui anche la maglia giovani della 2giorni. Per Alberto la consapevolezza di potersela giocare con i migliori. E per la Contri un’altro week-end da protagonista”.

Alessio Faccincani